Fate pure con calma..

Fate pure con calma..

Jul 22, 2010
3 Commenti

Corrado Calabrò (garante di AGCOM) giorni fa ha presentato alla Camera dei Deputati la sua Relazione Annuale (banda larga intorno a pagina 104), dalla quale emergono dati sconcertanti sul digital divide italiano. La penetrazione della vera Banda Larga è solo del 20.6%, il Governo Italiano taglia i (pochi) fondi e secondo l’Istat, in Italia, tra il 2008 e il 2009, la quota di famiglie che ha accesso ad internet è cresciuta di ben 5 punti percentuali, passando dal 42% al 47,3%, raggiun- gendo, in tal modo, pressoché la metà delle famiglie italiane. (Relazione Annuale AGCOM)

Dopo un’attenta riflessione sul tema, ecco le perle di saggezza del politico italiano di turno Pierferdinando Casini:

Poco è stato fatto e tanto c’è ancora da fare. Aprire un confronto costruttivo sul tema è un primo passo. Raccogliamo riflessioni utili, pareri sulle strade da intraprendere, sugli errori commessi in passato e da evitare in futuro. Il dibattito è aperto.

Dite la vostra.

Caro Casini tutti noi abbiamo detto la nostra. Da anni non si fa altro che parlare. Con confronti, riflessioni e pareri non costruiamo una Rete. Da anni il dibattito è aperto, e da anni (qui concordo con lei) raccogliamo solo errori, frutto di incapacità e incorrettà amministrazione.

Ma tranquilli politici italiani..  fate con calma.


About the Author

FriuliADD

Comments:

  1. Secondo me il problema è che in italia non c’è la volontà di portare la banda larga in tutti i comuni per il semplice fatto che non se ne comprende ancora l’importanza. Per molti è visto come passatempo a volte proprio come una piaga (vedi casi pedofilia) ma non come strumento indispensabile. Come sempre è un problema di informazione che manca o (ancora peggio) è distorta!
    Io sono un web developer e conosco molto bene queste problematiche.
    Ma per fortuna con la rete si possono tagliare fuori queste persone “vecchie” e in qualche modo riuscire a cavarsela lo stesso. In finlandia il governo rende internet un diritto e in italia non sanno neanche pronunciare “google” correttamente senza farci fare una pessima figura (http://www.corriere.it/politica/10_maggio_19/berlusconi-google-gogol_db608a2c-6346-11df-8b63-00144f02aabe.shtml).
    Io ora ho l’adsl grazie alla vostra associazione!!!

  2. […] This post was mentioned on Twitter by Neumon and yanfry, Federico Morello. Federico Morello said: Fate pure con calma.. – Le perle di saggezza della politica italiana sul digital divide: http://bit.ly/d27lz4 […]

    [WORDPRESS HASHCASH] The comment’s server IP (208.74.66.43) doesn’t match the comment’s URL host IP (74.112.128.10) and so is spam.

  3. Ciao Andrea, il problema è sostanzialmente quello che hai illustrato tu. Il problema non è minimamente sentito da parte di tutte le amministrazioni (dai comuni al governo).. si parla di digital divide infrastrutturale, ma in realtà quello più radicato e difficile da sconfiggere è culturale..

Rispondi!




    About

    This is the deafult sidebar, add some widgets to change it.

  • Twitter feed loading...